Indice del forum

Socialismo Nazionalitario

il forum del partito Socialista Nazionalitario di Pol

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

domande su ebraismo e sionismo
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Il Socialismo Nazionalitario
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
eternal-summer

moderatore






Registrato: 22/10/06 15:04
Messaggi: 8
eternal-summer is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:18 am    Oggetto:  domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

per cominciare: cosa sono per voi gli ebrei? aderenti ad una religione o ad una setta? o sono parte di una razza (sia essa biologica o spirituale)?

deve essere fermata questa religione / setta/razza o può convivere nel nostro continente al fianco di cristianesimo,islam,buddhismo,paganesimo ecc....ecc....?

gli ebrei sono tutti sionisti?

gli ebrei anti-sionisti o a-sionisti sono da considerare anch'essi nemici?

Israele comanda gli Usa o gli Usa comandano Israele? Oppure: sono tutti e due complici nel negare la libertà dei popoli?

Qualche utente di POL direbbe che sono una sorta di Marzullo ma,non voletemene, vorrei conoscere il vostro parere in merito!

a presto! Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:18 am    Oggetto: Adv



Torna in cima
socialismo

Site Admin





Età: 44
Registrato: 22/10/06 00:36
Messaggi: 38
socialismo is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:42 am    Oggetto:  Re: domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

eternal-summer ha scritto:
per cominciare: cosa sono per voi gli ebrei?


Una religione che se fosse solo questo la considererei al pari delle altre (al di là della mia avversione per ogni monoteismo)

eternal-summer ha scritto:
o sono parte di una razza (sia essa biologica o spirituale)?


La "razza ebraica" non esiste almeno oggi. Se è pur vero che nasce da un unico ceppo oggi vi sono ebrei neri,bianchi e gialli... Discorso simile per l'"ebraismo spirituale" poichè come ammetterà lo stesso Julius Evola "oggi è più ebreo il banchere occidentale,europeo e razzialmente puro che un semplice appartenente alla religione ebraica"

eternal-summer ha scritto:
gli ebrei sono tutti sionisti?
No ovviamente pur se minoritari basta ricordare, un nome per tutti, Noam Chomsy

eternal-summer ha scritto:
gli ebrei anti-sionisti o a-sionisti sono da considerare anch'essi nemici?
Assolutamente no.

eternal-summer ha scritto:
Israele comanda gli Usa o gli Usa comandano Israele? Oppure: sono tutti e due complici nel negare la libertà dei popoli?
Sono entrambi complici a negare la Libertà dei popoli e, a seconda delle occasioni, uno comanda l'altro.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
eternal-summer

moderatore






Registrato: 22/10/06 15:04
Messaggi: 8
eternal-summer is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:56 am    Oggetto:  Re: domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

Una religione che se fosse solo questo la considererei al pari delle altre (al di là della mia avversione per ogni monoteismo)

CONCORDO

La "razza ebraica" non esiste almeno oggi. Se è pur vero che nasce da un unico ceppo oggi vi sono ebrei neri,bianchi e gialli... Discorso simile per l'"ebraismo spirituale" poichè come ammetterà lo stesso Julius Evola "oggi è più ebreo il banchere occidentale,europeo e razzialmente puro che un semplice appartenente alla religione ebraica"

IO NON CREDO NEL CONCETTO DI RAZZA MA IN QUELLO DI IDENTITA'.RIGUARDO ALLE RAZZE DELLO SPIRITO ANCORA MENO. PERò LE CARATTERISTICHE SPESSO AFFIBIATE AL POPOLO EBRAICO SONO ANCHE TIPICHE DI MEMBRI DI ALTRE RELIGIONI O GRUPPI ETNICI COME TU GIUSTAMENTE HAI SOTTOLINEATO

No ovviamente pur se minoritari basta ricordare, un nome per tutti, Noam Chomsy

QUOTO

Sono entrambi complici a negare la Libertà dei popoli e, a seconda delle occasioni, uno comanda l'altro.

PER ME CORRE DAVVERO POCA DIFFERENZA TRA I DUE! GERARCHICAMENTE PENSO CHE NON ESISTA UN PRIMATO....SONO UNITI NEL BASTONARE IL MEDIO-ORIENTE
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
socialismo

Site Admin





Età: 44
Registrato: 22/10/06 00:36
Messaggi: 38
socialismo is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 1:04 am    Oggetto:  Re: domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

eternal-summer ha scritto:

IO NON CREDO NEL CONCETTO DI RAZZA MA IN QUELLO DI IDENTITA'.RIGUARDO ALLE RAZZE DELLO SPIRITO ANCORA MENO. PERò LE CARATTERISTICHE SPESSO AFFIBIATE AL POPOLO EBRAICO SONO ANCHE TIPICHE DI MEMBRI DI ALTRE RELIGIONI O GRUPPI ETNICI COME TU GIUSTAMENTE HAI SOTTOLINEATO


Parlavo ovviamente storicamente. E storicamente le Razze(chiamale,se preferisci,ceppi,etnie...)sono esistite. E non si tratta ovviamente di razzismo biologico nè tantomeno di nordicismo genetista,cioè quel che di più lontano è dalla mia visione.
Per quanto riguarda il cosiddetto "razzismo spirituale" il mio discorso è molto simile: le razze(i ceppi,le etnie) sono nate non solo con caratteristiche fisiche comuni, ma anche culturali.
Ovviamente,oggi,per quanto riguarda entrambe le questioni è un discorso improponibile per tanti motivi tra cui,proprio, quel Mondialismo che cancella le appartenenze,le culture,le identità.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
COMBAT








Registrato: 22/10/06 16:54
Messaggi: 31
COMBAT is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 11:28 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io sono sostanzialmente d'accordo con voi, non capisco nulla di razze, ma so che più ce ne fossero meglio sarebbe...

I miei unici nemici sono i sionisti che secondo me OGGI sono la mano armata degli stati uniti in Palestina. Di lobby "ebraiche" ce ne saranno pure, ma il problema è l'ideologia delgi usa e cioè il mondialismo e credo sarebbe riduttivo metterlo in relazione con gli "ebrei"

saluti

_________________
EURASIA E SOCIALISMO
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Melkitzedeq

moderatore





Età: 39
Registrato: 22/10/06 14:08
Messaggi: 37
Melkitzedeq is offline 

Località: Terni


Sito web: http://www.cpeurasia.org

MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 9:24 pm    Oggetto:  Re: domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

Di seguito rispondo punto per punto alle domande.

eternal-summer ha scritto:
per cominciare: cosa sono per voi gli ebrei? aderenti ad una religione o ad una setta? o sono parte di una razza (sia essa biologica o spirituale)?


parlare di razza ebraica mi sembra fuori luogo, perche' nei secoli si sono mescolati con le popolazioni delle regioni in cui si sono insediati e spesso e' difficile distinguerli dal punto di vista somatico, forse solo i koanim (la casta piu' alta tra gli ebrei) possono vantare una discendenza diretta da Abramo. Per non parlare degli ebrei askenaziti che sono discendenti di tribu' caucasiche convertitesi all'ebraismo e quindi non hanno nulla di semita.
Sicuramente e' piu' giusto definirli appartenti ad una religione.

Citazione:

deve essere fermata questa religione / setta/razza o può convivere nel nostro continente al fianco di cristianesimo,islam,buddhismo,paganesimo ecc....ecc....?


Puo' convivere se abbandona il talmud, cioe' il testo scritto a partire dalla distruzione del tempio nel quale si predica l'odio per i non ebrei e si giura vendetta contro i cristiani e tutti i non ebrei. Tornando alle scritture originarie, cioe' a quelle antiche scritture che sono in comune con il cristianesimo rimangono sempre "razza eletta" e religione alquanto primitiva, ma per lo meno saranno meno pericolosi. Diciamo che non vanno ne' scacciati ne' repressi, ma tenuti sotto stretta osservazione.

Citazione:

gli ebrei sono tutti sionisti?


No, ma lo sono all'80%, siano essi consapevoli o inconsapevoli. E' brutto dirlo ma se ci si dichiara anti-sionisti bisogna essere pronti a scontrarsi con la maggior parte degli ebrei, sia perche' sionisti convinti, sia perche' costretti ad abbracciare il sionismo con l'inganno o con la forza dagli altri ebrei. Per non parlare del ruolo suggestionante della religione olocaustica che fa convertire al sionismo pesino cristiani e appartenenti ad altre religioni. Per fortuna esistono lodevoli anche se quasi isolate eccezioni come Israel Shamir, Noam Chomsky, Gilatz Atzmon e qualche rabbino ultraortodosso.

Citazione:

gli ebrei anti-sionisti o a-sionisti sono da considerare anch'essi nemici?


Ovviamente no, ma vanno comunque tenuti sotto controllo, meglio non fidarsi troppo, dato il peso che hanno le lobby ebraiche, la massoneria ebraica e il giudaismo internazionale.

Citazione:

Israele comanda gli Usa o gli Usa comandano Israele? Oppure: sono tutti e due complici nel negare la libertà dei popoli?


Diciamo che nel Medio Oriente si spartiscono la torta 50 e 50. Non bisogna dimenticare che senza gli ingenti aiuti americani (in soldi ed armi) Israele non esisterebbe piu' da tempo. Ce'' un vecchio articolo di Kleeves che spiega come stanno le cose, sono gli USA che in realta' manovrano Israele, come loro testa di ponte in Eurasia, e non il contrario. Pero' gli Yankees che non sono scemi vogliono far credere il contrario, per una serie di motivi che e' troppo lungo da spiegare e quindi alimentano la favole del burattinaio giudaico che muove i fili, ma non e' cosi'. Nella miglirore delle ipotesi (per gli ebrei) si spartiscono il potere con i WASP 50 e 50, ma io penso che invece attualmente il potere sul mondo sia detenuto ancora in massima parte da WASP "illuminati".
Qui andiamo al sodo, il sionismo in realta' e' solo la punta di un iceberg, quasi un diversivo che serve a tenere buoni gli arabi e nel frattempo drenare le risorse del medio oriente, gli ebrei veramente potenti infatti non risiedono mica in Israele ma se ne stanno al sicuro nei loro "paradisi tropicali" o in Patagonia (di cui ne detengono la proprieta' quasi totale). Esiste quindi anche una "questione giudaica" che non va pero' declinata in senso biologico/razziale come fecero i nazisti o in senso religioso come fecero i cristiani, ma come attitudine e modo di comportarsi, che caratterizza molti ebrei, ma puo' caratterizzare anche cristiani e persino pagani, basta leggere il testo fondamentale "sulla questione ebraica" di K. Marx.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Nazkol








Registrato: 12/11/07 16:35
Messaggi: 15
Nazkol is offline 






MessaggioInviato: Lun Nov 12, 2007 4:39 pm    Oggetto:  Re: domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

Melkitzedeq ha scritto:
Di seguito rispondo punto per punto alle domande.

eternal-summer ha scritto:
per cominciare: cosa sono per voi gli ebrei? aderenti ad una religione o ad una setta? o sono parte di una razza (sia essa biologica o spirituale)?


parlare di razza ebraica mi sembra fuori luogo, perche' nei secoli si sono mescolati con le popolazioni delle regioni in cui si sono insediati e spesso e' difficile distinguerli dal punto di vista somatico, forse solo i koanim (la casta piu' alta tra gli ebrei) possono vantare una discendenza diretta da Abramo. Per non parlare degli ebrei askenaziti che sono discendenti di tribu' caucasiche convertitesi all'ebraismo e quindi non hanno nulla di semita.
Sicuramente e' piu' giusto definirli appartenti ad una religione.

Citazione:

deve essere fermata questa religione / setta/razza o può convivere nel nostro continente al fianco di cristianesimo,islam,buddhismo,paganesimo ecc....ecc....?


Puo' convivere se abbandona il talmud, cioe' il testo scritto a partire dalla distruzione del tempio nel quale si predica l'odio per i non ebrei e si giura vendetta contro i cristiani e tutti i non ebrei. Tornando alle scritture originarie, cioe' a quelle antiche scritture che sono in comune con il cristianesimo rimangono sempre "razza eletta" e religione alquanto primitiva, ma per lo meno saranno meno pericolosi. Diciamo che non vanno ne' scacciati ne' repressi, ma tenuti sotto stretta osservazione.

Citazione:

gli ebrei sono tutti sionisti?


No, ma lo sono all'80%, siano essi consapevoli o inconsapevoli. E' brutto dirlo ma se ci si dichiara anti-sionisti bisogna essere pronti a scontrarsi con la maggior parte degli ebrei, sia perche' sionisti convinti, sia perche' costretti ad abbracciare il sionismo con l'inganno o con la forza dagli altri ebrei. Per non parlare del ruolo suggestionante della religione olocaustica che fa convertire al sionismo pesino cristiani e appartenenti ad altre religioni. Per fortuna esistono lodevoli anche se quasi isolate eccezioni come Israel Shamir, Noam Chomsky, Gilatz Atzmon e qualche rabbino ultraortodosso.

Citazione:

gli ebrei anti-sionisti o a-sionisti sono da considerare anch'essi nemici?


Ovviamente no, ma vanno comunque tenuti sotto controllo, meglio non fidarsi troppo, dato il peso che hanno le lobby ebraiche, la massoneria ebraica e il giudaismo internazionale.

Citazione:

Israele comanda gli Usa o gli Usa comandano Israele? Oppure: sono tutti e due complici nel negare la libertà dei popoli?


Diciamo che nel Medio Oriente si spartiscono la torta 50 e 50. Non bisogna dimenticare che senza gli ingenti aiuti americani (in soldi ed armi) Israele non esisterebbe piu' da tempo. Ce'' un vecchio articolo di Kleeves che spiega come stanno le cose, sono gli USA che in realta' manovrano Israele, come loro testa di ponte in Eurasia, e non il contrario. Pero' gli Yankees che non sono scemi vogliono far credere il contrario, per una serie di motivi che e' troppo lungo da spiegare e quindi alimentano la favole del burattinaio giudaico che muove i fili, ma non e' cosi'. Nella miglirore delle ipotesi (per gli ebrei) si spartiscono il potere con i WASP 50 e 50, ma io penso che invece attualmente il potere sul mondo sia detenuto ancora in massima parte da WASP "illuminati".
Qui andiamo al sodo, il sionismo in realta' e' solo la punta di un iceberg, quasi un diversivo che serve a tenere buoni gli arabi e nel frattempo drenare le risorse del medio oriente, gli ebrei veramente potenti infatti non risiedono mica in Israele ma se ne stanno al sicuro nei loro "paradisi tropicali" o in Patagonia (di cui ne detengono la proprieta' quasi totale). Esiste quindi anche una "questione giudaica" che non va pero' declinata in senso biologico/razziale come fecero i nazisti o in senso religioso come fecero i cristiani, ma come attitudine e modo di comportarsi, che caratterizza molti ebrei, ma puo' caratterizzare anche cristiani e persino pagani, basta leggere il testo fondamentale "sulla questione ebraica" di K. Marx.
Quindi avevo ragione. Odiate gli ebrei! Mad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Antagonista








Registrato: 23/10/06 12:11
Messaggi: 52
Antagonista is offline 






MessaggioInviato: Lun Nov 12, 2007 5:26 pm    Oggetto:  Re: domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

Nazkol ha scritto:
Melkitzedeq ha scritto:
Di seguito rispondo punto per punto alle domande.

eternal-summer ha scritto:
per cominciare: cosa sono per voi gli ebrei? aderenti ad una religione o ad una setta? o sono parte di una razza (sia essa biologica o spirituale)?


parlare di razza ebraica mi sembra fuori luogo, perche' nei secoli si sono mescolati con le popolazioni delle regioni in cui si sono insediati e spesso e' difficile distinguerli dal punto di vista somatico, forse solo i koanim (la casta piu' alta tra gli ebrei) possono vantare una discendenza diretta da Abramo. Per non parlare degli ebrei askenaziti che sono discendenti di tribu' caucasiche convertitesi all'ebraismo e quindi non hanno nulla di semita.
Sicuramente e' piu' giusto definirli appartenti ad una religione.

Citazione:

deve essere fermata questa religione / setta/razza o può convivere nel nostro continente al fianco di cristianesimo,islam,buddhismo,paganesimo ecc....ecc....?


Puo' convivere se abbandona il talmud, cioe' il testo scritto a partire dalla distruzione del tempio nel quale si predica l'odio per i non ebrei e si giura vendetta contro i cristiani e tutti i non ebrei. Tornando alle scritture originarie, cioe' a quelle antiche scritture che sono in comune con il cristianesimo rimangono sempre "razza eletta" e religione alquanto primitiva, ma per lo meno saranno meno pericolosi. Diciamo che non vanno ne' scacciati ne' repressi, ma tenuti sotto stretta osservazione.

Citazione:

gli ebrei sono tutti sionisti?


No, ma lo sono all'80%, siano essi consapevoli o inconsapevoli. E' brutto dirlo ma se ci si dichiara anti-sionisti bisogna essere pronti a scontrarsi con la maggior parte degli ebrei, sia perche' sionisti convinti, sia perche' costretti ad abbracciare il sionismo con l'inganno o con la forza dagli altri ebrei. Per non parlare del ruolo suggestionante della religione olocaustica che fa convertire al sionismo pesino cristiani e appartenenti ad altre religioni. Per fortuna esistono lodevoli anche se quasi isolate eccezioni come Israel Shamir, Noam Chomsky, Gilatz Atzmon e qualche rabbino ultraortodosso.

Citazione:

gli ebrei anti-sionisti o a-sionisti sono da considerare anch'essi nemici?


Ovviamente no, ma vanno comunque tenuti sotto controllo, meglio non fidarsi troppo, dato il peso che hanno le lobby ebraiche, la massoneria ebraica e il giudaismo internazionale.

Citazione:

Israele comanda gli Usa o gli Usa comandano Israele? Oppure: sono tutti e due complici nel negare la libertà dei popoli?


Diciamo che nel Medio Oriente si spartiscono la torta 50 e 50. Non bisogna dimenticare che senza gli ingenti aiuti americani (in soldi ed armi) Israele non esisterebbe piu' da tempo. Ce'' un vecchio articolo di Kleeves che spiega come stanno le cose, sono gli USA che in realta' manovrano Israele, come loro testa di ponte in Eurasia, e non il contrario. Pero' gli Yankees che non sono scemi vogliono far credere il contrario, per una serie di motivi che e' troppo lungo da spiegare e quindi alimentano la favole del burattinaio giudaico che muove i fili, ma non e' cosi'. Nella miglirore delle ipotesi (per gli ebrei) si spartiscono il potere con i WASP 50 e 50, ma io penso che invece attualmente il potere sul mondo sia detenuto ancora in massima parte da WASP "illuminati".
Qui andiamo al sodo, il sionismo in realta' e' solo la punta di un iceberg, quasi un diversivo che serve a tenere buoni gli arabi e nel frattempo drenare le risorse del medio oriente, gli ebrei veramente potenti infatti non risiedono mica in Israele ma se ne stanno al sicuro nei loro "paradisi tropicali" o in Patagonia (di cui ne detengono la proprieta' quasi totale). Esiste quindi anche una "questione giudaica" che non va pero' declinata in senso biologico/razziale come fecero i nazisti o in senso religioso come fecero i cristiani, ma come attitudine e modo di comportarsi, che caratterizza molti ebrei, ma puo' caratterizzare anche cristiani e persino pagani, basta leggere il testo fondamentale "sulla questione ebraica" di K. Marx.
Quindi avevo ragione. Odiate gli ebrei! Mad
Se hai intenzione di rovinare le discussioni puoi anche sloggiare! Rolling Eyes
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Antagonista








Registrato: 23/10/06 12:11
Messaggi: 52
Antagonista is offline 






MessaggioInviato: Lun Nov 12, 2007 5:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anche perchè siamo tutti dichiaratamente ANTISIONISTI ed ANTIAMERICANI per cui non credo che tu sia nel posto giusto! Rolling Eyes
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Nazkol








Registrato: 12/11/07 16:35
Messaggi: 15
Nazkol is offline 






MessaggioInviato: Dom Nov 18, 2007 9:26 pm    Oggetto:  Re: domande su ebraismo e sionismo
Descrizione:
Rispondi citando

Antagonista ha scritto:
Nazkol ha scritto:
Melkitzedeq ha scritto:
Di seguito rispondo punto per punto alle domande.

eternal-summer ha scritto:
per cominciare: cosa sono per voi gli ebrei? aderenti ad una religione o ad una setta? o sono parte di una razza (sia essa biologica o spirituale)?


parlare di razza ebraica mi sembra fuori luogo, perche' nei secoli si sono mescolati con le popolazioni delle regioni in cui si sono insediati e spesso e' difficile distinguerli dal punto di vista somatico, forse solo i koanim (la casta piu' alta tra gli ebrei) possono vantare una discendenza diretta da Abramo. Per non parlare degli ebrei askenaziti che sono discendenti di tribu' caucasiche convertitesi all'ebraismo e quindi non hanno nulla di semita.
Sicuramente e' piu' giusto definirli appartenti ad una religione.

Citazione:

deve essere fermata questa religione / setta/razza o può convivere nel nostro continente al fianco di cristianesimo,islam,buddhismo,paganesimo ecc....ecc....?


Puo' convivere se abbandona il talmud, cioe' il testo scritto a partire dalla distruzione del tempio nel quale si predica l'odio per i non ebrei e si giura vendetta contro i cristiani e tutti i non ebrei. Tornando alle scritture originarie, cioe' a quelle antiche scritture che sono in comune con il cristianesimo rimangono sempre "razza eletta" e religione alquanto primitiva, ma per lo meno saranno meno pericolosi. Diciamo che non vanno ne' scacciati ne' repressi, ma tenuti sotto stretta osservazione.

Citazione:

gli ebrei sono tutti sionisti?


No, ma lo sono all'80%, siano essi consapevoli o inconsapevoli. E' brutto dirlo ma se ci si dichiara anti-sionisti bisogna essere pronti a scontrarsi con la maggior parte degli ebrei, sia perche' sionisti convinti, sia perche' costretti ad abbracciare il sionismo con l'inganno o con la forza dagli altri ebrei. Per non parlare del ruolo suggestionante della religione olocaustica che fa convertire al sionismo pesino cristiani e appartenenti ad altre religioni. Per fortuna esistono lodevoli anche se quasi isolate eccezioni come Israel Shamir, Noam Chomsky, Gilatz Atzmon e qualche rabbino ultraortodosso.

Citazione:

gli ebrei anti-sionisti o a-sionisti sono da considerare anch'essi nemici?


Ovviamente no, ma vanno comunque tenuti sotto controllo, meglio non fidarsi troppo, dato il peso che hanno le lobby ebraiche, la massoneria ebraica e il giudaismo internazionale.

Citazione:

Israele comanda gli Usa o gli Usa comandano Israele? Oppure: sono tutti e due complici nel negare la libertà dei popoli?


Diciamo che nel Medio Oriente si spartiscono la torta 50 e 50. Non bisogna dimenticare che senza gli ingenti aiuti americani (in soldi ed armi) Israele non esisterebbe piu' da tempo. Ce'' un vecchio articolo di Kleeves che spiega come stanno le cose, sono gli USA che in realta' manovrano Israele, come loro testa di ponte in Eurasia, e non il contrario. Pero' gli Yankees che non sono scemi vogliono far credere il contrario, per una serie di motivi che e' troppo lungo da spiegare e quindi alimentano la favole del burattinaio giudaico che muove i fili, ma non e' cosi'. Nella miglirore delle ipotesi (per gli ebrei) si spartiscono il potere con i WASP 50 e 50, ma io penso che invece attualmente il potere sul mondo sia detenuto ancora in massima parte da WASP "illuminati".
Qui andiamo al sodo, il sionismo in realta' e' solo la punta di un iceberg, quasi un diversivo che serve a tenere buoni gli arabi e nel frattempo drenare le risorse del medio oriente, gli ebrei veramente potenti infatti non risiedono mica in Israele ma se ne stanno al sicuro nei loro "paradisi tropicali" o in Patagonia (di cui ne detengono la proprieta' quasi totale). Esiste quindi anche una "questione giudaica" che non va pero' declinata in senso biologico/razziale come fecero i nazisti o in senso religioso come fecero i cristiani, ma come attitudine e modo di comportarsi, che caratterizza molti ebrei, ma puo' caratterizzare anche cristiani e persino pagani, basta leggere il testo fondamentale "sulla questione ebraica" di K. Marx.
Quindi avevo ragione. Odiate gli ebrei! Mad
Se hai intenzione di rovinare le discussioni puoi anche sloggiare! Rolling Eyes
Guarda che mi riconosco perfettamente in delle posizioni socialiste patriottiche solo che non condivido le vostre scelte anti-occidentali! Si può benissimo essere anticapitalisti e filo-occidentali. L'importante è non cadere nel settarismo anti-occidentale.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Italicvs








Registrato: 26/11/08 16:14
Messaggi: 38
Italicvs is offline 






MessaggioInviato: Gio Nov 27, 2008 9:09 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Riguardo la domanda iniziale credo che come ha giustamente detto Melkitzedek almeno l'80% degli ebrei siano sionisti e quindi bisogna essere pronti a scontrarsi contro la maggior parte degli ebrei, però non tralascerei neanche alcune frange degli ebrei non sionisti che con la scusa di condannare il sionismo propagano idee mondialiste e globaliste detto questo cmq gli ebrei non sionisti non mi preoccupano basta che non si interessino di politica.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Il Socialismo Nazionalitario Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Socialismo Nazionalitario topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008