Indice del forum

Socialismo Nazionalitario

il forum del partito Socialista Nazionalitario di Pol

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

riguardo i comunitaristi
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Il Socialismo Nazionalitario
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
eternal-summer

moderatore






Registrato: 22/10/06 15:04
Messaggi: 8
eternal-summer is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:36 am    Oggetto:  riguardo i comunitaristi
Descrizione:
Rispondi citando

Mi piacerebbe sapere qual'è il vostro parere in merito ai comunitaristi italiani, quelli del campo che hanno come punto di riferimento il prof. Costanzo Preve

Io,personalmente, condivido il concetto di "nazionalitarismo", apprezzo il loro marxismo eretico, la loro distanza da concezioni prettamente tradizionaliste (non prendetemi per un ateo materialista....ma la politica è una cosa--) e la capacità di saper confrontarsi con realtà diverse oltre che l'avere riconosciuto il merito di pensatori quali Tarchi e De Benoist

ora,invece, elencherò ciò che non mi convince e ciò che non mi è chiaro del movimento comunitarista italiano PRECISANDO CHE SI TRATTA DI MIEI PERSONALISSIMI E CONTESTABILISSIMI PARERI,PARERI SCRITTI SENZA INTENTO DI DAR VITA AD ULTERIORI FAZIONI IN LOTTA TRA LORO E SENZA LA PRESUNZIONE DI SPUTAR SENTENZE NON CONOSCENDO IL CAMPO ANTI-IMPERIALISTA ED I SUOI SOSTENITORI IN MANIERA DIRETTA

1) Credo che nel forum comunitarsimo di pol spesso venga trascurata la vita politica-economica italiana

2) sostengo i movimenti di liberazione nazionale ma ,personalmente, ritengo più consono per un socialsta dialogare con fazioni laiche

3) Non so come i comunitaristi si siano espressi riguardo i COSIDDETTI ATTENTATI. Io sono dell'idea che se un movimento di liberazione è costretto a lottare violentemente debba scagliarsi contro obiettivi militari e politici invece di piazzare bombe in scuole o autobus

4) non ho ancora compreso quale sia il parere dei comunitaristi riguardo il tema "immigrazione"

5) non ho capito se progetto comunitarista aderisce alle tesi eurasistiche

Senza intento polemico e pronto a rivedermi su determinati punti qualora qualcuno sia in grado di fare maggiore chiarezza

Saluti socialisti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:36 am    Oggetto: Adv



Torna in cima
socialismo

Site Admin





Età: 44
Registrato: 22/10/06 00:36
Messaggi: 38
socialismo is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:50 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Riporto integralmente la posizione,a questo proposito, di Quetzcoatl che condivido interamente senza, lo preciso per l'amico Outis, nessuna polemica e che,nonostante alcune ovvie differenze tra noi e loro li stimo per molte loro posizioni.

Sicuramente vi sono molte affinità tra noi e i comunitaristi.
Le differenze principali sinteticamente sono:

loro si dichiarano antifascisti e noi no

loro sono contro l'eurasiatismo mentre io personalmente mi considero eurasiatista.

i comunitaristi cercano, a mio avviso, di ottenere una verginità di sinistra snobbando ciò che proviene da altre aree

Nonostante il fallimento delle profezie marxiane i comunitaristi si ispirano ancora principalmente al Marx (e mi sembra anche a Lenin) mentre ritengo che si possa attingere a culture politiche non solo marxiane. In particolare ritengo ci sia un legame con il Risorgimento italiano di sinistra e con un certo fascismo di sinistra che, seppur non avendo contato molto, ha elaborato tesi sicuramente alternative al capitalismo, pur ritenendo il fascismo nel suo complesso un fenomeno non alternativo al capitalismo ma funzionale ad esso.

Tra l'altro, sarebbe bene precisarlo una volta per tutte: Costanzo Preve a mio parere ha posizioni molto più avanzate rispetto ad alcuni suoi emuli. In particolare per quanto riguarda la vetusta dicotomia Destra/Sinistra e nel dialogo con culture politiche diverse dalla sua come dimostrano i suoi continui interventi,conferenze,scritti con la rivista Eurasia.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
COMBAT








Registrato: 22/10/06 16:54
Messaggi: 31
COMBAT is offline 






MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 11:23 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per me soprattuto vale la questione della verginità di sinistra... i comunitaristi, almeno in pubblico e sui forum, fanno, come gli ho già detto sul loro forum, e si sono offesi, i "più rossi del rosso"... vogliono sembrare piu sinistra della sinistra...non so se è strategia o ideale... ma penso sia sotto gli occhi di tutti.

saluti.

ps. non si fa per litigare, ma per discutere.

_________________
EURASIA E SOCIALISMO
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Melkitzedeq

moderatore





Età: 39
Registrato: 22/10/06 14:08
Messaggi: 37
Melkitzedeq is offline 

Località: Terni


Sito web: http://www.cpeurasia.org

MessaggioInviato: Gio Ott 26, 2006 12:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Senza nessuna polemica: io non ho niente a che fare con i comunitaristi cosi' come loro non vogliono avere niente a che fare con me (noi?). Comunque sbagliate se pensate che siano un blocco unico, parlando con alcuni di loro e anche leggendo il loro forum vedo che e' in corso al loro interno un intenso dibattito ideologico, cosi' come ci sono posizioni anche molto diverse su alcune questioni (giudizi sul socialismo reale, sulla resistenza antifascista, su Putin e la Cecenia, ecc.).
E' un fatto incontestabile pero' che piu' passa il tempo e piu' si spostano a "sinistra" (in barba ai tanto decantati "superamenti di sinistra e destra"), hanno persino cambiato il nome della rivista da "comunitarismo" a "comunita' e resistenza" (un richiamo all'antifascismo?) proprio per non dare piu' adito a dubbi, nel loro ambiente, sulla legittimita' della loro decisione di stare a sinistra.
Altre, a mio giudizio, incoerenze sono l'appoggio incondizionato a tutto l'islam (fino quasi al filo-islamismo estremo di alcuni di loro sul forum) visto come forza rivoluzionaria anti-borghese e l'uguale filo-immigrazionismo acritico dovuto alla visione degli immigrati come bacino rivoluzionario; mentre dall'altro lato c'e' un rifiuto totale dell'eurasiatismo visto come nuovo imperialismo (se non nazismo) senza cogliere le somiglianze che ci sono, per esempio, tra il concetto di califfato di cui e' fautore l'islam e quello eurasiatico di Imperium.
Ribadisco comunque che tutto questo lo dico senza polemica alcuna e con assoluto rispetto per tutti quelli, come loro, che si oppongono al sistema. La porta per me e' sempre aperta. Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Muntzer








Registrato: 28/10/06 18:12
Messaggi: 7
Muntzer is offline 






MessaggioInviato: Mar Nov 07, 2006 7:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

OMNIA SUNT COMMUNIA

Come spesso accade aprite bocca e gli date fiato, non entrate mai nel merito delle nostre posizioni, dite un mucchio di inesattezze, volute? spero e credo di no, comunque siete molto superficiali e fatemelo dire, molto "elitari".
Combat, ancora con questa stronzata, noi siamo sempre gli stessi e diciamo quello che pensiamo e non x rifarci una verginità, ma soltanto xchè siamo così, Marxisti (con Preve) Comunisti (con Preve) Socialisti e Nazionalitari, leggici e critica le nostre posizioni, quelle che esponiamo e non quelle che ti inventi.
Melki, che scoperta, da noi si discute, c'è dialettica, ci si scontra, dialetticamente, e allora, è negativo?
Vedi, Comunitarismo è nato da diverse sensibilità e da allora tutti lavorano collettivamente su una nuova teoria anticapitalista, stiamo stilando un doc. pol. comunitario, dove si cerca di amalgamare le diverse posizioni e in questo modo ANTIGERARCHICO E COMUNITARIO tutti concorrono alla riuscita del Manifesto. Ma cosa dici, noi a "sinistra" ci siamo sempre stati, ma devi anche spiegarmi che significa, non basta dire "si spostano a sinistra" e poi evita di dire queste stronzate, COMUNITA' E RESISTENZA, per un richiamo all'antifascismo, ma lo leggi Preve, credo proprio di no, x tua informazione, COMUNITARISMO rimane, come sito e come foglio mensile.
Al resto non rispondo, le nostre posizioni sono espresse dalla rivista, tu, furbescamente, prendi le discussioni del forum che esprimono posizioni anche personali e le appioppi a Comunitarismo, non si fà.
Damme retta, chiudila sta porta che prendi freddo.

_________________
OMNIA SUNT COMMUNIA
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Melkitzedeq

moderatore





Età: 39
Registrato: 22/10/06 14:08
Messaggi: 37
Melkitzedeq is offline 

Località: Terni


Sito web: http://www.cpeurasia.org

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 9:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Muntzer ha scritto:
OMNIA SUNT COMMUNIA
Come spesso accade aprite bocca e gli date fiato, non entrate mai nel merito delle nostre posizioni, dite un mucchio di inesattezze, volute? spero e credo di no, comunque siete molto superficiali e fatemelo dire, molto "elitari".
Combat, ancora con questa stronzata, noi siamo sempre gli stessi e diciamo quello che pensiamo e non x rifarci una verginità, ma soltanto xchè siamo così, Marxisti (con Preve) Comunisti (con Preve) Socialisti e Nazionalitari, leggici e critica le nostre posizioni, quelle che esponiamo e non quelle che ti inventi.
Melki, che scoperta, da noi si discute, c'è dialettica, ci si scontra, dialetticamente, e allora, è negativo?
Vedi, Comunitarismo è nato da diverse sensibilità e da allora tutti lavorano collettivamente su una nuova teoria anticapitalista, stiamo stilando un doc. pol. comunitario, dove si cerca di amalgamare le diverse posizioni e in questo modo ANTIGERARCHICO E COMUNITARIO tutti concorrono alla riuscita del Manifesto. Ma cosa dici, noi a "sinistra" ci siamo sempre stati, ma devi anche spiegarmi che significa, non basta dire "si spostano a sinistra" e poi evita di dire queste stronzate, COMUNITA' E RESISTENZA, per un richiamo all'antifascismo, ma lo leggi Preve, credo proprio di no, x tua informazione, COMUNITARISMO rimane, come sito e come foglio mensile.
Al resto non rispondo, le nostre posizioni sono espresse dalla rivista, tu, furbescamente, prendi le discussioni del forum che esprimono posizioni anche personali e le appioppi a Comunitarismo, non si fà.
Damme retta, chiudila sta porta che prendi freddo.



1) Pigliati una camomilla.
2) Dove ho detto che il dibattito ideologico al vostro interno e' una cosa negativa?
3) Ho espresso solo le mie personali riserve al vostro progetto, se non le avessi adesso sarei dei vostri, del forum so distinguere tra il primo che passa e Outis, Sandinista e gli altri che invece fanno parte del vostro progetto, e su questi mi baso. Puo' darsi che Outis e Sandinista non siano rappresentativi di tutto il comunitarismo ma purtroppo non ho tutto questo tempo per seguirvi cosi' approfonditamente; mi sono limitato a due questioni come l'islam e l'immigrazione, le prime che mi sono venute in mente. Ho sbagliato? Bene, pero' almeno chiaritevi meglio fra di voi cosi' che non ci siano piu' dubbi. Ho anche premesso che non ho intenzione di fare polemica ne' critiche a vuoto e che comunque rispetto le vostre posizioni, ma non e' servito, pazienza.
4) Rispondi quello che ti pare, per me la questione e' chiusa.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
socialismo

Site Admin





Età: 44
Registrato: 22/10/06 00:36
Messaggi: 38
socialismo is offline 






MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 10:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mi auguro che la discussione voglia proseguire in termini civili altrimenti mi vedrò costretto a chiudere ed eliminare il Post.

Saluti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
ennerre








Registrato: 24/10/06 23:08
Messaggi: 4
ennerre is offline 






MessaggioInviato: Gio Nov 09, 2006 11:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Costanzo Preve a mio parere ha posizioni molto più avanzate rispetto ad alcuni suoi emuli. In particolare per quanto riguarda la vetusta dicotomia Destra/Sinistra e nel dialogo con culture politiche diverse dalla sua come dimostrano i suoi continui interventi,conferenze,scritti con la rivista Eurasia.


Certamente, Costanzo Preve si è autodefinito eurasiatista, pur non avendo una concezione "imperiale" (Terracciano-Mutti), ma semplicemente federativa (una federazioni di Stati euroasiatici). E' certamente antifascista (storicamente), pur ritenendo l'antifascismo oggi nè una priorità nè dogma. Non è certamente spinto dall'ansia di autolegittimazione, anzi, è una persona realmente libertaria, aperta e pronta al dialogo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Muntzer








Registrato: 28/10/06 18:12
Messaggi: 7
Muntzer is offline 






MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 1:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

OMNIA SUNT COMMUNIA

Caro Melk che te risponno a fa me sembri pronto x indy, la camomilla verrò volentieri a prenderla da te.

_________________
OMNIA SUNT COMMUNIA
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Muntzer








Registrato: 28/10/06 18:12
Messaggi: 7
Muntzer is offline 






MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 1:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ennerre ha scritto:
Citazione:
Costanzo Preve a mio parere ha posizioni molto più avanzate rispetto ad alcuni suoi emuli. In particolare per quanto riguarda la vetusta dicotomia Destra/Sinistra e nel dialogo con culture politiche diverse dalla sua come dimostrano i suoi continui interventi,conferenze,scritti con la rivista Eurasia.


Certamente, Costanzo Preve si è autodefinito eurasiatista, pur non avendo una concezione "imperiale" (Terracciano-Mutti), ma semplicemente federativa (una federazioni di Stati euroasiatici). E' certamente antifascista (storicamente), pur ritenendo l'antifascismo oggi nè una priorità nè dogma. Non è certamente spinto dall'ansia di autolegittimazione, anzi, è una persona realmente libertaria, aperta e pronta al dialogo.



OMNIA SUNT COMMUNIA

Ci vedi molto diversi, nel concreto, no nel cazzeggio, ciao.?

_________________
OMNIA SUNT COMMUNIA
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ennerre








Registrato: 24/10/06 23:08
Messaggi: 4
ennerre is offline 






MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 10:33 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Semplicemente Preve è critico nei confronti del Marxismo partendo comunque da una formazione marxiana, si è autodefinito eurasiatista pur con una concezione diversa da quella "evoliana", diciamo più democratica. Il vostro percorso politico sorge nel panorama della "sinistra fascista" per terminare nel comunitarismo. Partecipate al Campo Antiimperialista, tra terzomondismo e trozkismo, rigettate l'euroasiatismo considerandolo un rimasuglio nazista. C. Preve considera decisiva l'indipendenza nazionale e continentale, voi dovete fare ancora chiarezza su chi siete e cosa volete (non è una offesa, ma una constatazione).
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Nazkol








Registrato: 12/11/07 16:35
Messaggi: 15
Nazkol is offline 






MessaggioInviato: Dom Nov 18, 2007 9:45 pm    Oggetto:  Re: riguardo i comunitaristi
Descrizione:
Rispondi citando

eternal-summer ha scritto:
Mi piacerebbe sapere qual'è il vostro parere in merito ai comunitaristi italiani, quelli del campo che hanno come punto di riferimento il prof. Costanzo Preve

Io,personalmente, condivido il concetto di "nazionalitarismo", apprezzo il loro marxismo eretico, la loro distanza da concezioni prettamente tradizionaliste (non prendetemi per un ateo materialista....ma la politica è una cosa--) e la capacità di saper confrontarsi con realtà diverse oltre che l'avere riconosciuto il merito di pensatori quali Tarchi e De Benoist

ora,invece, elencherò ciò che non mi convince e ciò che non mi è chiaro del movimento comunitarista italiano PRECISANDO CHE SI TRATTA DI MIEI PERSONALISSIMI E CONTESTABILISSIMI PARERI,PARERI SCRITTI SENZA INTENTO DI DAR VITA AD ULTERIORI FAZIONI IN LOTTA TRA LORO E SENZA LA PRESUNZIONE DI SPUTAR SENTENZE NON CONOSCENDO IL CAMPO ANTI-IMPERIALISTA ED I SUOI SOSTENITORI IN MANIERA DIRETTA

1) Credo che nel forum comunitarsimo di pol spesso venga trascurata la vita politica-economica italiana

2) sostengo i movimenti di liberazione nazionale ma ,personalmente, ritengo più consono per un socialsta dialogare con fazioni laiche

3) Non so come i comunitaristi si siano espressi riguardo i COSIDDETTI ATTENTATI. Io sono dell'idea che se un movimento di liberazione è costretto a lottare violentemente debba scagliarsi contro obiettivi militari e politici invece di piazzare bombe in scuole o autobus

4) non ho ancora compreso quale sia il parere dei comunitaristi riguardo il tema "immigrazione"

5) non ho capito se progetto comunitarista aderisce alle tesi eurasistiche

Senza intento polemico e pronto a rivedermi su determinati punti qualora qualcuno sia in grado di fare maggiore chiarezza

Saluti socialisti
Premetto che mi definisco pure io Comunitarista. Secondo me questi "sedicenti" comunisti hanno delle posizioni settarie che con lo spirito comunista nazionale non c'entra niente: sostengono gli stragisti islamici e le teocrazie nazi-islamiche e non Israele che ha ancorata una grande tradizione socialista (vedi Kibbutz e Moshav), poi sono profondamente anti-americani e sembrano quasi disprezzare quello che questi hanno fatto per l'Italia (liberazione dal nazifascismo) e parlano molto poco di politica interna a favore dei lavoratori. Infine sono dei cafoni maleducati e prepotenti che mi hanno cacciato accusandomi di essere un nazista. Ho provato cmq ad aprire un dialogo registrandomi con nuovi "nickname" (cronologia:Kommunaktivist,NazKol,Walden 2,Strafkommittee,Division X,Spain Rodriguez, Der Vorkampfer e Nazkol),ma è stato tutto inutile.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Antagonista








Registrato: 23/10/06 12:11
Messaggi: 52
Antagonista is offline 






MessaggioInviato: Dom Nov 18, 2007 9:57 pm    Oggetto:  Re: riguardo i comunitaristi
Descrizione:
Rispondi citando

Nazkol ha scritto:
eternal-summer ha scritto:
Mi piacerebbe sapere qual'è il vostro parere in merito ai comunitaristi italiani, quelli del campo che hanno come punto di riferimento il prof. Costanzo Preve

Io,personalmente, condivido il concetto di "nazionalitarismo", apprezzo il loro marxismo eretico, la loro distanza da concezioni prettamente tradizionaliste (non prendetemi per un ateo materialista....ma la politica è una cosa--) e la capacità di saper confrontarsi con realtà diverse oltre che l'avere riconosciuto il merito di pensatori quali Tarchi e De Benoist

ora,invece, elencherò ciò che non mi convince e ciò che non mi è chiaro del movimento comunitarista italiano PRECISANDO CHE SI TRATTA DI MIEI PERSONALISSIMI E CONTESTABILISSIMI PARERI,PARERI SCRITTI SENZA INTENTO DI DAR VITA AD ULTERIORI FAZIONI IN LOTTA TRA LORO E SENZA LA PRESUNZIONE DI SPUTAR SENTENZE NON CONOSCENDO IL CAMPO ANTI-IMPERIALISTA ED I SUOI SOSTENITORI IN MANIERA DIRETTA

1) Credo che nel forum comunitarsimo di pol spesso venga trascurata la vita politica-economica italiana

2) sostengo i movimenti di liberazione nazionale ma ,personalmente, ritengo più consono per un socialsta dialogare con fazioni laiche

3) Non so come i comunitaristi si siano espressi riguardo i COSIDDETTI ATTENTATI. Io sono dell'idea che se un movimento di liberazione è costretto a lottare violentemente debba scagliarsi contro obiettivi militari e politici invece di piazzare bombe in scuole o autobus

4) non ho ancora compreso quale sia il parere dei comunitaristi riguardo il tema "immigrazione"

5) non ho capito se progetto comunitarista aderisce alle tesi eurasistiche

Senza intento polemico e pronto a rivedermi su determinati punti qualora qualcuno sia in grado di fare maggiore chiarezza

Saluti socialisti
Premetto che mi definisco pure io Comunitarista. Secondo me questi "sedicenti" comunisti hanno delle posizioni settarie che con lo spirito comunista nazionale non c'entra niente: sostengono gli stragisti islamici e le teocrazie nazi-islamiche e non Israele che ha ancorata una grande tradizione socialista (vedi Kibbutz e Moshav), poi sono profondamente anti-americani e sembrano quasi disprezzare quello che questi hanno fatto per l'Italia (liberazione dal nazifascismo) e parlano molto poco di politica interna a favore dei lavoratori. Infine sono dei cafoni maleducati e prepotenti che mi hanno cacciato accusandomi di essere un nazista. Ho provato cmq ad aprire un dialogo registrandomi con nuovi "nickname" (cronologia:Kommunaktivist,NazKol,Walden 2,Strafkommittee,Division X,Spain Rodriguez, Der Vorkampfer e Nazkol),ma è stato tutto inutile.
BUAAAHAHAHA!!! Ma ti rendi conto dei deliri che hai scritto?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Italicvs








Registrato: 26/11/08 16:14
Messaggi: 38
Italicvs is offline 






MessaggioInviato: Mer Nov 26, 2008 4:55 pm    Oggetto:  Re: riguardo i comunitaristi
Descrizione:
Rispondi citando

eternal-summer ha scritto:
Mi piacerebbe sapere qual'è il vostro parere in merito ai comunitaristi italiani, quelli del campo che hanno come punto di riferimento il prof. Costanzo Preve

Io,personalmente, condivido il concetto di "nazionalitarismo", apprezzo il loro marxismo eretico, la loro distanza da concezioni prettamente tradizionaliste (non prendetemi per un ateo materialista....ma la politica è una cosa--) e la capacità di saper confrontarsi con realtà diverse oltre che l'avere riconosciuto il merito di pensatori quali Tarchi e De Benoist

ora,invece, elencherò ciò che non mi convince e ciò che non mi è chiaro del movimento comunitarista italiano PRECISANDO CHE SI TRATTA DI MIEI PERSONALISSIMI E CONTESTABILISSIMI PARERI,PARERI SCRITTI SENZA INTENTO DI DAR VITA AD ULTERIORI FAZIONI IN LOTTA TRA LORO E SENZA LA PRESUNZIONE DI SPUTAR SENTENZE NON CONOSCENDO IL CAMPO ANTI-IMPERIALISTA ED I SUOI SOSTENITORI IN MANIERA DIRETTA

1) Credo che nel forum comunitarsimo di pol spesso venga trascurata la vita politica-economica italiana

2) sostengo i movimenti di liberazione nazionale ma ,personalmente, ritengo più consono per un socialsta dialogare con fazioni laiche

3) Non so come i comunitaristi si siano espressi riguardo i COSIDDETTI ATTENTATI. Io sono dell'idea che se un movimento di liberazione è costretto a lottare violentemente debba scagliarsi contro obiettivi militari e politici invece di piazzare bombe in scuole o autobus

4) non ho ancora compreso quale sia il parere dei comunitaristi riguardo il tema "immigrazione"

5) non ho capito se progetto comunitarista aderisce alle tesi eurasistiche

Senza intento polemico e pronto a rivedermi su determinati punti qualora qualcuno sia in grado di fare maggiore chiarezza

Saluti socialisti
Secondo me le differenze sono queste:
1)Ideologicamente i comunitaristi sono antifascisti mentre io no (anche se ritengo il fascismo un capitolo concluso)
2)Sono anti-eurasiatici, mentre io mi considero eurasiatista.
3)Prendono spunto esclusivamente da Marx, Lenin e anche Stalin, mentre io non mi limiterei a Marx ma anche a quel fascismo rosso che non ha avuto importanza ma che ha prodotto analisi interessanti, a pensatori antimoderni come De Benoist e M. Fini (pur rifiutando il loro fedealismo).
4)Sono a favore della società multietnica mentre io mi considero fortemente identitario (anche se non razzista)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Italicvs








Registrato: 26/11/08 16:14
Messaggi: 38
Italicvs is offline 






MessaggioInviato: Dom Nov 30, 2008 9:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

COMBAT ha scritto:
Per me soprattuto vale la questione della verginità di sinistra... i comunitaristi, almeno in pubblico e sui forum, fanno, come gli ho già detto sul loro forum, e si sono offesi, i "più rossi del rosso"... vogliono sembrare piu sinistra della sinistra...non so se è strategia o ideale... ma penso sia sotto gli occhi di tutti.

saluti.

ps. non si fa per litigare, ma per discutere.
Straquoto! I comunitaristi sono a tutti gli effetti a sinistra della sinistra con tutti i problemi e dogmi che questa scelta comporta.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Il Socialismo Nazionalitario Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Socialismo Nazionalitario topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008